Dedicato a Gerace, la città dalle Cento Chiese, l’esordio letterario di Francesco Maria Spanò