Il libro di Francesco Maria Spanò su Gerace ammalia e conquista la Roma isolata dal Coronavirus